Piazza Emilio Bossi 7
CH-6906 Lugano Cassarate
Tel. 0041 (0)91 973 48 00
arte@villacastagnola.com

“Schweigen” (wie Donner)
  210 x 123 cm

Dal 13 giugno al 25 novembre 2006

SUISHÛ TOMOKO KLOPFENSTEIN-ARII

Opere giapponesi

Una predisposizione artistica degna di nota
Nell’opera della signora Suishû Tomoko Klopfenstein-Arii mi colpiscono in modo particolare il suo atteggiamento progressista e il suo spirito pionieristico nei confronti dell’arte calligrafica. Nell’esplicare la sua arte si è avvalsa sia della tradizione giapponese sia di quella cinese e ha acquisito il diploma di maestra nei cinque tipi di scrittura: scrittura del sigillo, scrittura dei funzionari, scrittura standard, scrittura corrente, scrittura in corsivo e scrittura kana.

L’artista non si limita solo all’aspetto tecnico-pratico, bensì si dedica con grande interesse pure allo studio della teoria della scrittura e della storia della calligrafia. Encomiabili sono i suoi sforzi che, partendo dall’approfondita conoscenza dei maestri classici, le permettono di scoprire nuove dimensioni e di sviluppare uno stile proprio e moderno.

“La scrittura è lo specchio dell’anima”, dice un vecchio maestro. E in effetti poco importa di quale stile si tratti: pur rispecchiando la sua personalità, le opere calligrafiche della signora Suishû presentano un naturale tratto del pennello, appaiono ai nostri occhi spontanee, limpide e accattivanti pur emanando una forza espressiva intatta. Se queste prerogative si svilupperanno ulteriormente, in futuro senza dubbio nasceranno opere di grande impatto emotivo.

Da ultimo vorrei esprimere la mia gratitudine e la mia stima per i suoi sforzi in veste di insegnante di calligrafia per promuovere, in un paese lontano dal nostro, la divulgazione e un’appropriata ricezione della nostra cultura calligrafica.

Prof. Takazawa Nansô, Chiba-Tokyo (1911-1992)
(Già Direttore e Presidente di diverse associazioni calligrafiche)



Print this page