Piazza Emilio Bossi 7
CH-6906 Lugano Cassarate
Tel. 0041 (0)91 973 48 00
arte@villacastagnola.com

“Connection“ 2005
  35 x 30 x 30 cm

Dal 13 giugno al 25 novembre 2006

TAKEO TANABE

Opere giapponesi

Takeo Tanabe (Shôchiku): “Un artista che vive nel presente”.
Per più di cento anni gli artigiani del bambù hanno sviluppato una propria originalità e una tecnica individuale, dando vita ad un’espressione artistica indipendente. Si tratta di un artigianato artistico che da un canto rinnova la bellezza della tradizione e dall’altro può essere annoverato fra le forme espressive astratte dell’arte moderna.

Nella famiglia di Tanabe Chiku’unsai, la prima generazione gettò le basi, grazie ad una raffinata e originale tecnica di tessitura, del moderno artigianato del bambù. La seconda generazione, avvalendosi di una ricercata tecnica di tessitura, si concentrò sulla trasparenza e rafforzò in tal modo la forza espressiva delle opere. Infine, la terza generazione utilizzò le bacchette rotonde del bambù con un effetto plastico, schiudendo nuove possibilità espressive con questo tipo di creazione.

Shôchiku (il nome d’arte di Takeo) è il rappresentante della successiva generazione e ai nostri giorni, in cui è sempre più difficile tramandare e spiegare il significato di questa tradizione artistica, egli incarna la speranza che l’artigianato del bambù possa ottenere l’attenzione che merita anche all’estero. Va da sé che per acquisire la tecnica necessaria per far propria questa straordinaria tradizione, oltre ad una raffinatezza intrinseca, è indispensabile una formazione continua e ad alto livello; primi, decisivi passi in questa direzione sono stati intrapresi.

Tanabe Takeo si definisce “Un artista che vive nel presente” e per mezzo di opere plastiche ha ampliato il suo campo d’azione artistico. Attualmente cerca di farsi un nome approfondendo questo stile espressivo. Nel 1998, in occasione della mostra organizzata al termine degli studi presso l’Università d’arte di Tokyo, egli espose probabilmente la prima scultura di bambù intrecciato - un’opera dalla grandezza innovativa - e risvegliò in tal modo molte aspettative.

Negli ultimi anni egli ha creato opere di grandi dimensioni, per le quali usa - intrecciandole accuratamente - schegge di bambù con motivi tigrati, dando vita ad imponenti figure.
Con l’opera “Tsunagari” (Unione), che raffigura in modo astratto la propria commozione nei confronti della vita e riesce a coniugare natura e sensazioni umane, egli lascia trasparire vieppiù una fresca e moderna sensualità.

Moroyama Masanori
Curatore della Galleria di artigianato
del Museo nazionale di arte moderna di Tokyo



Print this page